POLENTA E BACALA

Ricetta per 4 persone

Fate ammollare lo stoccafisso, già ben battuto, in acqua fredda, cambiandola ogni 4 ore, per 2-3 giorni.

Aprite il pesce per lungo, togliete la lisca e tutte le spine.

Tagliatelo a pezzi.

Affettate finemente le cipolle, fatele rosolare in un tegamino con un bicchiere di olio, aggiungere le sarde sotto sale e tagliate a pezzi.

Per ultimo, a fuoco spento, unire il prezzemolo tritato.

Infarinate i vari pezzi di stoccafisso, irrorateli con il soffritto preparato, poi disponeteli uno accanto all’altro, in un tegame di cotto o di alluminio oppure in una pirofila (sul fondo versare qualche cucchiaio di soffritto) e ricoprite con latte e olio.

Fate cuocere a fuoco dolce per circa 4 ore e mezzo, muovendo ogni tanto il recipiente in senso rotatorio, senza mescolare, controllando verso fine cottura l’insaporimento. (Questa fase di cottura nel
dialetto vicentino è detta “pipare”. Solo l’esperienza
permette di capire il giusto grado di cottura che può
variare di volta in volta a seconda del tipo di baccalà
e del fuoco).

Questo piatto è ottimo anche dopo 12/24 ore di
riposo servito con polenta calda.